Category Archive Idee in cucina

Come utilizzare i grissini sbriciolati: qualche consiglio e idea utile

grissini sbriciolati

Cosa fare quando ci ritroviamo con dei grissini sbriciolati?

Quando usciamo e vogliamo portarci dietro qualche spuntino, spesso capita di ritornare a casa e trovare tutto sbriciolato. Questo accade soprattutto se si tratta di grissini, che avendo una consistenza delicata, possono rompersi facilmente. Ma si tratta pur sempre cibo ed è un peccato doverlo buttare, quindi si passa ad una pratica che ad oggi è “tornata di moda”, ovvero riciclare gli avanzi, proprio come facevano in passato i nostri avi.

Ecco dei consigli e delle idee utili per riutilizzare i grissini sbriciolati

Di seguito andiamo a vedere alcuni semplici consigli per poter utilizzare i grissini sbriciolati in modo tale da non sprecarli.

  • Polpette, polpettoni e hamburger. Basterà utilizzare i grissini sbriciolati al posto del pane raffermo.
  • Insalate miste. Per riuscire a dare un tocco in più di croccantezza e di sapore, si possono aggiungere i grissini sbriciolati a qualsiasi tipo di insalata mista.
  • Zuppe e minestre. I grissini sbriciolati sono un ottimo sostituto dei classici crostini che mettiamo nelle minestre o nelle zuppe.
  • In sostituzione al parmigiano. Se per qualche motivo volete evitare un eccessivo consumo di parmigiano grattugiato, allora si i grissini sbriciolati possono essere frullati con: sale, erbette e 1 cucchiaino di mandorle. Da utilizzare sulla pasta.
  • A posto del pangrattato, i grissini sbriciolati possono essere utilizzati per l’impanatura di diversi cibi: carne, pesce o verdure.
  • Si possono utilizzare per ricoprire verdure o pesce per la gratinatura magari insieme ad un fili d’olio e del parmigiano grattugiato. In questo modo i cibi risulteranno avere una gustosa superficie croccante.

Ottimo per far mangiare le verdure ai bambini

Come abbiamo visto sopra, i grissini sbriciolati possono essere un ingrediente che si sostituisce alla perfezione ad altri condimenti. Ma non solo, infatti molti bambini odiano mangiare le verdure. I grissini sbriciolati potrebbero essere un buon modo per far gradire ai bambini un ottimo passato di verdure.

Come integrare i prodotti panificati nella propria dieta

prodotti panificati dieta

Si possono consumare prodotti panificanti durante la dieta dimagrante?

La risposta a questa domanda è sì, l’importante è non esagerare con le porzioni e scegliere alimenti panificanti integrali. Questo perché il pane integrale a differenza di quello bianco contiene meno calorie. Di prodotti integrali ad oggi ce ne sono davvero tanti, non solo il pane e panini, ma anche cracker, grissini, e altri ancora; questi sono reperibili comodamente in ogni supermercato, quindi non sarà un problema trovarli. La scelta è davvero vasta, basta non esagerare mai con le quantità e controllare l’etichetta per verificare gli ingredienti.

Come scegliere il pane e in generale panificanti integrali

Controllate gli ingredienti leggendo le etichette, assicurandosi che il primo ingrediente deve essere la farina integrale. Infatti non bisogna farsi ingannare dal pane che semplicemente presenta un colore scuro, molto spesso vi aggiungono dei coloranti, quindi in realtà il pane non risulta veramente integrale, quindi il controllo degli ingredienti è importantissimo. Un’altra cosa da controllare è che l’apporto di fibre per ogni porzione non sia inferiore ai 3 grammi. In generale questi accorgimenti vi daranno la scurezza di acquistare del vero pane integrale.

Quanto pane si può mangiare durante la dieta?

Per consumare i panificanti in modo corretto durante la dieta, bisogna fare attenzione a non mangiare il pane come accompagnamento ad altro cibo, ma utilizzarlo come pasto principale. Ovviamente la quantità delle porzioni di panificanti integrali si stabilisce in base alla singola persona, al fabbisogno energetico e ad altre caratteristiche. Bisogna sempre fare attenzione a come si abbina il pane. Di conseguenza, in linea generale è meglio consumare il pane integrale in proporzione alla dieta complessiva. Quindi il pane integrale non può essere mangiato senza limiti, perché deve essere assunto comunque seguendo dei calcoli di proporzione.

Come scegliere l’olio giusto nella preparazione dei grissini artigianali

scegliere olio grissini

L’importanza delle materie prime

Per la realizzazione di grissini artigianali a regola d’arte l’aspetto più importante a cui dare il giusto valore è senza ombra di dubbio la scelta degli ingredienti che compaiono nella ricetta, a cominciare dall’olio. Quest’ultimo, che nei grissini viene utilizzato per sostituire materie prime notoriamente più caloriche, come lo strutto, il burro o la margarina, deve essere del tipo extra vergine d’oliva, per dare alla ricetta il giusto sapore. La presenza dell’olio fa dei grissini artigianali un prodotto da forno dal gusto delicato, oltre che salutare ed altamente digeribile.

I segreti della preparazione di grissini artigianali

L’olio extra vergine d’oliva viene scelto per la preparazione dei grissini artigianali in quanto garantisce la giusta elasticità all’impasto. Oltre alla tipologia è fondamentale anche la quantità di olio utilizzato nella ricetta. Poco olio, infatti, renderebbe l’impasto eccessivamente secco. I grissini artigianali sarebbero di conseguenza duri e poco friabili. Di contro, una quantità eccessiva di olio rischierebbe di rendere il prodotto appena sfornato troppo unto e pericolosamente indigesto. Il segreto è dunque quello di calibrare bene le dosi, tenendo conto soprattutto della quantità di farina di partenza e delle caratteristiche con cui si presenta via via l’impasto.

La tecnica di lavorazione dei grissini artigianali

Per preparare i grissini artigianali nel pieno rispetto della tradizione, va seguita una tecnica di lavorazione ben precisa. Questa prevede l’aggiunta dell’olio non solo al momento dell’impasto, ma anche in previsione della lievitazione. Il panetto da cui si otterranno i grissini artigianali, infatti, deve essere irrorato d’olio lungo tutta la superficie, in modo da risultare ben idratato in ogni sua parte. Dopo quest’accorgimento, il panetto è pronto per lievitare naturalmente, fino a raddoppiare il proprio volume.

Salumi e formaggi per vestire i grissini

grissini salumi

Snack di grissini per antonomasia

Gustare un buon grissino è un’esperienza che più o meno tutti abbiamo provato, almeno una volta nella vita. Ma questa esperienza può diventare tanto più soddisfacente se trasformiamo i grissini in un vero e proprio snack. Per riuscirci, fondamentale è trovare il giusto abbinamento, ovvero cibi che siano in grado di porre in risalto le peculiarità del grissino stesso, senza sovrastarlo con i propri sapori intrinseci. In particolar modo, vi sono alimenti più adatti di altri per questo scopo: stiamo parlando di salumi e formaggi di qualità. Certamente, questi cibi – se scelti con accuratezza – possono vestire i grissini in maniera ottimale, coniugando perfettamente il buon sapore al bell’aspetto.

Vestire i grissini di salumi

La tradizione salumiera italiana è ricca e qualitativamente invidiabile. Il bel paese pullula infatti di allevamenti che danno vita a salumi sublimi e in grado di far eccellere i nostri piatti. Per dare risalto a grissini di qualità possono essere utilizzati, fra gli altri, salumi quali il prosciutto di Parma, il prosciutto San Daniele, il salame felino, il culatello di zibello, l’ossocollo di suino, il capocollo di Cinta Senese, il capocollo di suino nero dei Nebrodi. Si tratta di salumi d’eccellenza della produzione nostrana che si sposano ottimamente ai grissini di qualità.

I formaggi d’eccellenza della Penisola

Discorso analogo può essere fatto per i formaggi, altro fiore all’occhiello della tradizione gastronomica italiana. Nel caso volessimo stupire i nostri ospiti potremmo certamente fare riferimento per i nostri grissini a formaggi quali la fontina valdostana, la robiola piemontese, il Puzzone trentino, il Morlacco veneto, lo squacquerone romagnolo, il pecorino toscano, il Raviggiolo umbro, il pecorino di Filiano. Naturalmente, quelli proposti sono solo alcuni degli alimenti in grado di creare degli snack per grissini gustosi e di qualità. Con la raccomandazione di dare libero sfogo alla fantasia di ciascuno.

Vini abbinabili ad appetizer con grissini

appetizer con grissini

Appetizer con grissini e altri prodotti sfiziosi

La vendita stuzzichini per aperitivi consente di inventare sempre nuovi appetizer da portare in tavola con un cocktail o con un tradizionale calice di vino. A seconda dei prodotti scelti per preparare l’aperitivo, si possono realizzare accostamenti con vini frizzanti, fruttati, floreali, aromatici, equilibrati. La scelta del vino, nello specifico, è importante per esaltare il gusto dei bocconcini di pane e degli altri ingredienti dell’appetizer, che potranno essere ad esempio salumi, formaggi o creme spalmabili. A seconda degli alimenti portati in tavola, quindi, bisogna indirizzarsi verso un vino dal gusto e dall’aroma differenti.

Idee per abbinare il vino agli appetizer

Un classico appetizer che non può mancare nell’aperitivo, è il grissino con arrotolata una fetta di prosciutto. Scegliendo grissini artigianali e un prosciutto crudo di prima qualità, è d’obbligo l’accostamento con un vino altrettanto ricercato; le soluzioni a disposizione spaziano dal Pinot Nero allo Chardonnay. Per quanto riguarda gli abbinamenti, il vino bianco e il vino rosé sono senza dubbio le scelte più tradizionali quando si parla di aperitivo. Se gli appetizer sono particolarmente ricchi e saporiti, tuttavia, nulla vieta di optare per un vino rosso, magari non troppo corposo.

Appetizer con grissini e vino rosso

I grissini possono essere sia un ingrediente base sia un prodotto di accompagnamento: la vendita stuzzichini per aperitivi, infatti, lascia libero spazio alla fantasia e alle creazioni più insolite. I bocconcini di pane, ad esempio, sono perfetti da servire insieme a una miniporzione di zuppa di verdure o di legumi. In questo caso, l’accostamento ideale è con un vino rosso giovane e delicato, come il Dolcetto o il Barbera. Se il gusto della zuppa è particolarmente intenso, è possibile osare con un vino altrettanto corposo, come il celebre Rosso di Montalcino.

Idee per un appetizer natalizio con i grissini

appetizer-natalizio

Appetizer originali da servire durante le feste

Nel menù del cenone della Vigilia o del pranzo di 25 Dicembre non possono mancare sfiziosi appetizer a tema natalizio. I grissini rappresentano un ingrediente ideale per creare tanti antipasti sfiziosi sia nel gusto sia nella presentazione. Le feste di Natale, infatti, sono il momento perfetto per dedicarsi alla cucina, sperimentare e portare in tavola piatti non solo buoni ma anche ricercati nell’estetica. I grissini confezionati singolarmente, nello specifico, sono pratici per realizzare tante miniporzioni e altrettante sfiziose creazioni di food design.

Un appetizer festoso con i grissini

Tra le tipologie di grissini confezionati singolarmente, spiccano i bocconcini di pane corti. Rispetto ai classici grissini lunghi, infatti, questi prodotti da forno risultano maggiormente versatili anche dal punto di vista estetico. I bocconcini di pane croccante, ad esempio, possono essere disposti su un vassoio in modo da creare la forma di un abete, di un fiocco di neve o di un altro elemento in grado di evocare atmosfere natalizie. Ogni ramo dell’albero o del fiocco rappresenta un gustoso appetizer da sgranocchiare e da condividere; per completare la creazione, si possono utilizzare salse, semi, frutta secca e molti altri ingredienti tipici della stagione fredda.

I migliori grissini per preparare antipasti natalizi

Per preparare un antipasto da servire durante le feste invernali, si possono scegliere grissini dal gusto ricco e sfizioso. I bocconcini con i semi in superficie, a questo proposito, rappresentano una soluzione di grande successo: il gusto particolare dei semi, infatti, si sposa perfettamente con il sapore ricco dei piatti tipici natalizi. La particolare texture creata dai semi, al tempo stesso, consente di creare dei piatti di food design ancora più particolari e in grado di stupire tutti i commensali sia per il gusto sia per l’estetica.

Grissini: prodotti da forno di grande distribuzione, perfetti appetizer!

Prodotti da forno grande distribuzione sul blog di Piavettini.com

2 Idee per un aperitivo in compagnia

Aperitivo è sinonimo di prodotti sfiziosi, presentazioni colorate e sapori in grado di stuzzicare il palato con originalità. Preparare un aperitivo fai da te, perciò, è il miglior modo per stimolare la creatività in cucina e per stupire tutti gli ospiti con tanti appetizer dal gusto innovativo. Tra i prodotti da forno di grande distribuzione, spiccano senza dubbio i grissini: croccanti e leggeri, questi prodotti sono perfetti per realizzare tante idee diverse.

Utilizzare i grissini come ingredienti

I grissini sono innanzitutto un’ottima base per servire i salumi, una delle eccellenze della gastronomia italiana immancabile in un aperitivo di qualità. Il grissino, nello specifico, rappresenta una valida alternativa alle classiche bruschette; è sufficiente arrotolare un po’ di prosciutto intorno a questo croccante bocconcino per creare un appetizer di sicuro successo. I grissini, al tempo stesso, rappresentano un buon accompagnamento per le zuppe; con l’aperitivo, perciò, si possono servire tanti piccoli assaggi di vellutate di verdura, accompagnati da grissini da sgranocchiare o sbriciolare all’interno. I grissini, infine, sono tra i prodotti da forno di grande distribuzione più indicati per accompagnare le specialità di pesce, come le seppie con i ceci; anche in questo caso, è possibile realizzare mini porzioni da portare in tavola insieme ai bocconcini di pane.

I prodotti da forno di grande distribuzione più adatti per un aperitivo

Un appetizer di successo deve saper coniugare il gusto e l’estetica. Per quanto riguarda il sapore le opportunità a disposizione sono innumerevoli; tra i prodotti da forno confezionati, nello specifico, non mancano grissini classici, grissini di kamut e tante altre specialità per realizzare gli accostamenti più efficaci. Dal punto di vista estetico, invece, è possibile scegliere prodotti dalla forma insolita; in alternativa al classico grissino lungo e sottile, ad esempio, è possibile optare per uno sfizioso grissino corto e spesso.

La produzione di snack salati va a nozze con gli aperitivi!

Produzione snack salati sul blog di Piavettini.com

Appetizer autunnale con grissini e altri snack salati

I grissini sono un prodotto sfizioso, leggero e perfetto per realizzare tanti appetizer gustosi. La produzione di snack salati offre alla fantasia un’ampia scelta, e consente di dare vita a creazioni culinarie in grado di riscuotere un successo sicuro. Durante l’autunno, in particolar modo, i grissini possono essere utilizzati sia per preparare tanti piccoli antipasti sia per accompagnare appetizer a base di carne, di pesce o di verdura. A caratterizzare i grissini, infatti, è proprio la versatilità che rende questo prodotto immancabile nella dispensa di tutti gli italiani.

Come creare un appetizer per l’autunno

La stagione autunnale porta con sé i primi freddi che spingono a tirar fuori dall’armadio i capi d’abbigliamento più pesanti ma soprattutto a mettersi nuovamente davanti ai fornelli. Settembre e ottobre sono i mesi perfetti per tornare a preparare zuppe, vellutate e creme da servire sia calde sia tiepide; come contrastare però il gusto morbido e delicato di questi piatti con uno snack salato da sgranocchiare? Un’idea efficace consiste nel servire ai propri ospiti due piccole ciotoline, una piena di zuppa e una riempita con i bocconcini di pane: il sapore dei grissini, infatti, si sposa bene tanto con quello leggero degli ortaggi quanto con quello ricco delle specialità di mare.

La produzione snack salati per la reazlizzazione degli appetizer

La produzione degli snack salati come i grissini offre la possibilità di creare ogni giorno un nuovo appetizer. I bocconcini di pane, infatti, sono innanzitutto friabili, leggeri e facilmente digeribili; al tempo stesso questi prodotti sono disponibili in un’ampia gamma di versioni differenti che lascia spazio agli abbinamenti più disparati. I golosi grissini ricoperti con semi di sesamo e i nutrienti grissini preparati con la farina di kamut, ad esempio, rappresentano due scelte efficaci per un ricco appetizer autunnale.