prodotti panificati dieta

Si possono consumare prodotti panificanti durante la dieta dimagrante?

La risposta a questa domanda è sì, l’importante è non esagerare con le porzioni e scegliere alimenti panificanti integrali. Questo perché il pane integrale a differenza di quello bianco contiene meno calorie. Di prodotti integrali ad oggi ce ne sono davvero tanti, non solo il pane e panini, ma anche cracker, grissini, e altri ancora; questi sono reperibili comodamente in ogni supermercato, quindi non sarà un problema trovarli. La scelta è davvero vasta, basta non esagerare mai con le quantità e controllare l’etichetta per verificare gli ingredienti.

Come scegliere il pane e in generale panificanti integrali

Controllate gli ingredienti leggendo le etichette, assicurandosi che il primo ingrediente deve essere la farina integrale. Infatti non bisogna farsi ingannare dal pane che semplicemente presenta un colore scuro, molto spesso vi aggiungono dei coloranti, quindi in realtà il pane non risulta veramente integrale, quindi il controllo degli ingredienti è importantissimo. Un’altra cosa da controllare è che l’apporto di fibre per ogni porzione non sia inferiore ai 3 grammi. In generale questi accorgimenti vi daranno la scurezza di acquistare del vero pane integrale.

Quanto pane si può mangiare durante la dieta?

Per consumare i panificanti in modo corretto durante la dieta, bisogna fare attenzione a non mangiare il pane come accompagnamento ad altro cibo, ma utilizzarlo come pasto principale. Ovviamente la quantità delle porzioni di panificanti integrali si stabilisce in base alla singola persona, al fabbisogno energetico e ad altre caratteristiche. Bisogna sempre fare attenzione a come si abbina il pane. Di conseguenza, in linea generale è meglio consumare il pane integrale in proporzione alla dieta complessiva. Quindi il pane integrale non può essere mangiato senza limiti, perché deve essere assunto comunque seguendo dei calcoli di proporzione.