grissini salumi

Snack di grissini per antonomasia

Gustare un buon grissino è un’esperienza che più o meno tutti abbiamo provato, almeno una volta nella vita. Ma questa esperienza può diventare tanto più soddisfacente se trasformiamo i grissini in un vero e proprio snack. Per riuscirci, fondamentale è trovare il giusto abbinamento, ovvero cibi che siano in grado di porre in risalto le peculiarità del grissino stesso, senza sovrastarlo con i propri sapori intrinseci. In particolar modo, vi sono alimenti più adatti di altri per questo scopo: stiamo parlando di salumi e formaggi di qualità. Certamente, questi cibi – se scelti con accuratezza – possono vestire i grissini in maniera ottimale, coniugando perfettamente il buon sapore al bell’aspetto.

Vestire i grissini di salumi

La tradizione salumiera italiana è ricca e qualitativamente invidiabile. Il bel paese pullula infatti di allevamenti che danno vita a salumi sublimi e in grado di far eccellere i nostri piatti. Per dare risalto a grissini di qualità possono essere utilizzati, fra gli altri, salumi quali il prosciutto di Parma, il prosciutto San Daniele, il salame felino, il culatello di zibello, l’ossocollo di suino, il capocollo di Cinta Senese, il capocollo di suino nero dei Nebrodi. Si tratta di salumi d’eccellenza della produzione nostrana che si sposano ottimamente ai grissini di qualità.

I formaggi d’eccellenza della Penisola

Discorso analogo può essere fatto per i formaggi, altro fiore all’occhiello della tradizione gastronomica italiana. Nel caso volessimo stupire i nostri ospiti potremmo certamente fare riferimento per i nostri grissini a formaggi quali la fontina valdostana, la robiola piemontese, il Puzzone trentino, il Morlacco veneto, lo squacquerone romagnolo, il pecorino toscano, il Raviggiolo umbro, il pecorino di Filiano. Naturalmente, quelli proposti sono solo alcuni degli alimenti in grado di creare degli snack per grissini gustosi e di qualità. Con la raccomandazione di dare libero sfogo alla fantasia di ciascuno.