scegliere olio grissini

L’importanza delle materie prime

Per la realizzazione di grissini artigianali a regola d’arte l’aspetto più importante a cui dare il giusto valore è senza ombra di dubbio la scelta degli ingredienti che compaiono nella ricetta, a cominciare dall’olio. Quest’ultimo, che nei grissini viene utilizzato per sostituire materie prime notoriamente più caloriche, come lo strutto, il burro o la margarina, deve essere del tipo extra vergine d’oliva, per dare alla ricetta il giusto sapore. La presenza dell’olio fa dei grissini artigianali un prodotto da forno dal gusto delicato, oltre che salutare ed altamente digeribile.

I segreti della preparazione di grissini artigianali

L’olio extra vergine d’oliva viene scelto per la preparazione dei grissini artigianali in quanto garantisce la giusta elasticità all’impasto. Oltre alla tipologia è fondamentale anche la quantità di olio utilizzato nella ricetta. Poco olio, infatti, renderebbe l’impasto eccessivamente secco. I grissini artigianali sarebbero di conseguenza duri e poco friabili. Di contro, una quantità eccessiva di olio rischierebbe di rendere il prodotto appena sfornato troppo unto e pericolosamente indigesto. Il segreto è dunque quello di calibrare bene le dosi, tenendo conto soprattutto della quantità di farina di partenza e delle caratteristiche con cui si presenta via via l’impasto.

La tecnica di lavorazione dei grissini artigianali

Per preparare i grissini artigianali nel pieno rispetto della tradizione, va seguita una tecnica di lavorazione ben precisa. Questa prevede l’aggiunta dell’olio non solo al momento dell’impasto, ma anche in previsione della lievitazione. Il panetto da cui si otterranno i grissini artigianali, infatti, deve essere irrorato d’olio lungo tutta la superficie, in modo da risultare ben idratato in ogni sua parte. Dopo quest’accorgimento, il panetto è pronto per lievitare naturalmente, fino a raddoppiare il proprio volume.